I Tesori del Salento in Puglia

Ogni posto che si rispetti ha un suo scrigno in cui tiene in serbo ori, gioielli, pietre, ricordi.
Il Salento (clicca qui) è uno degli ori e pietre preziose di Puglia, data la splendida posizione geografica e i tanti km di costa.

Uno scenario che si confà ai gusti più svariati.
Partendo da S. Maria di Leuca, estrema punta del Tacco d’Italia, finibus terrae, e muovendosi lungo il versante ionico la costa si presenta piuttosto bassa, un orizzonte ampio sia nel caso si guardi al mare sia che il punto d’osservazione volga all’entroterra, indisturbate giacciono distese di sabbia bianca.

Tra le spiagge più belle Torre Vado, Pescoluse, soprannominata “Maldive del Salento”, Torre Mozza, Lido Marini, Marina di Mancaversa, Punta Pizzo a Gallipoli, Porto Selvaggio, laddove troverete una spiaggia stupenda chiusa in una caletta all’interno di una riserva naturale, Sant’Isidoro e Porto Cesareo.

Il versante opposto, quello adriatico, in direzione Otranto, si caratterizza per una costa alta e frastagliata con viste talmente belle da “attentare” alla vostra vita mozzandovi il fiato.
Qui prendono piede paesaggi di natura incontaminata.

Il famosissimo Ponte Ciolo attrae per i tuffi che i più temerari compiono da un’altezza notevole “capitolando”, in modo più o meno acrobatico, nel mare blu cobalto, levando gli applausi di chi non distoglieva lo sguardo malgrado il tremore.
Poi, un punto, come quello sulla “i”, va alla Grotta della Zinzulusa di Castro Marina.

Porto Badisco racchiude tra i suoi tesori anche la Grotta dei Cervi.
Scendere in Puglia e scovare le sue meraviglie vi farà apprezzare nuovi e meravigliosi scenari.

One Response to I Tesori del Salento in Puglia

  1. Pingback: Le meravigliose spiagge del Salento | Turista Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *