Traghetti: pasti a bordo

Quando si decide di optare per il traghetto quale mezzo per raggiungere la propria destinazione, si deve mettere in conto che in alcuni casi la traversata può essere abbastanza lunga. In tutto il tempo in cui si deve permanere sul traghetto, si può avere la necessità di mangiare e, pertanto, è utile conoscere come viene regolamentata la questione dei pasti a bordo.

Se si desidera sapere se sono o meno compresi nel biglietto di viaggio è bene visionare le condizioni generali della compagnia di navigazione con la quale si è scelto di partire. Molte compagnie, infatti, prevedono la possibilità di avere dei pasti a bordo, il cui prezzo è compreso nel biglietto, mentre altre non lo prevedono. Pertanto, è fondamentale sapere prima della partenza se a bordo si potrà o meno usufruire di pasti gratuiti.

In ogni caso, anche qualora non siano previsti pasti gratuiti, è bene sapere che i traghetti sono dotati di almeno un ristorante o di uno snack bar, dove si può acquistare tutto ciò che si desidera. Le compagni di navigazione più attrezzate offrono la possibilità di scegliere tra ristorante à la carte e self service, snack bar e molto altro ancora. Si tratta di luoghi ideali nei quali fare lo spuntino e la colazione, ma anche pranzare e cenare o fare l’aperitivo.

Viene offerta anche la possibilità di optare per dei menu speciali pensati appositamente per i più piccoli e per coloro che hanno intolleranze alimentari o esigenze particolari. Qualora si riesca a usufruire di promozioni all inclusive che inglobano, quindi, anche i pasti gratuiti a bordo, è bene sapere che le compagnie di navigazione solitamente mettono a disposizione dei naviganti diverse opzioni tra cui scegliere quella più consona alle proprie esigenze.

Photo Public domain

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *