Cosa fare se si perde il titolo di viaggio

Una delle cose che meno ci si augura quando si prenota un viaggio in traghetto è la perdita del titolo di viaggio. Tuttavia, pur prendendo tutte le precauzioni e facendo la massima attenzione possibile, l’ipotesi di perdere il biglietto non è così remota, perché può sempre accadere qualcosa di imponderabile che lo fa smarrire. Ecco, quindi, che ci si chiede cosa accade e cosa fare se si perde il titolo di viaggio.

Il primo consiglio utile è quello di rivolgersi alla compagnia navale, dato che ciascuna di queste ha la sua policy in materia di smarrimento del titolo di viaggio e, per questo motivo, è fondamentale vedere cosa viene previsto nello specifico. La comunicazione di perdita o furto del biglietto deve essere fatta in maniera tempestiva, in modo da mettere a corrente la compagnia di quanto accaduto. Ricordiamo che il biglietto è l’unico titolo di viaggio riconosciuto per poter salire sul traghetto e fare la traversata e, pertanto, perderlo è grave e il tutto deve essere comunicato alla compagnia interessata.

Myferry_ticket

Foto C-BY-SA di Abesty

Come detto, tutte le compagnie hanno la loro policy e solitamente prevedono delle soluzioni per coloro che hanno perso il titolo di viaggio e vogliono partire ugualmente. Molte compagnie prevedono, infatti, la possibilità di ottenere un duplicato del biglietto, previa dichiarazione di smarrimento dello stesso. Il tutto è possibile in alcuni casi dietro pagamento di una somma forfettaria, che si paga per ottenere il duplicato. Il tutto deve essere fatto prima del momento dell’imbarco perché, come è noto, per imbarcarsi è indispensabile produrre al personale di bordo il titolo di viaggio. Naturalmente, il duplicato del biglietto che verrà prodotto dalla compagnia e rilasciato a chiunque dimostri di aver smarrito il proprio, è in tutto e per tutto uguale al precedente e, pertanto, riporta il luogo e la data di emissione, il luogo di partenza e il luogo di arrivo, il prezzo, il nome e il cognome de passeggero e la sistemazione prescelta. Se si ha una poltrona o una cabina sarà presente anche il numero assegnato.

Ricordiamo che chi si imbarca senza biglietto è obbligato a dare comunicazione al commissario di bordo o al comandante in persona. In questo caso, dopo la comunicazione fatta all’autorità competente, il passeggero potrà comunque permanere sulla nave ma solo ed esclusivamente dietro il pagamento del doppio del valore del biglietto. Dato che non tutte le compagnie navali si comportano allo stesso modo, può anche capitare di trovare quella che non accetta di rilasciare un duplicato. In questo caso, la compagnia proporrà al passeggero che dichiara di aver perso il proprio titolo i viaggio di fare una nuova prenotazione e di provvedere a un nuovo pagamento del biglietto. La somma viene restituita se, entro un tot di tempo, i biglietti risultano non utilizzati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *