Cosa vedere a Castelsardo

La Sardegna è composta da tante tipologie di ambienti diversi: mare, montagna e paesi caratteristici sparsi per tutta la regione facilmente raggiungibile in traghetto da varie località (prenota qui il tuo traghetto per la Sardegna). Forse conoscerete bene le grandi città, come Cagliari, ma sicuramente ignorerete molti paesi nascosti tra i monti o affacciati sul mare che sono meno conosciuti.

Castelsardo è una pittoresca cittadina storica sulla costa settentrionale della Sardegna. Il centro storico, fortificato con un castello, è un luogo interessante e suggestivo da visitare e la posizione di Castelsardo lo rende una buona sosta in un tour tra la Sardegna occidentale e le isole e le località della parte orientale.

Castelsardo: informazioni turistiche

Castelsardo è un luogo attraente ed è orientato ad accogliere molti turisti, soprattutto in estate. I tavoli dei ristoranti sono immersi in vicoli storici e si possono trovare negozi che vendono ogni tipo di oggetti di artigianato sardo e altri souvenir. C’è un ufficio di informazioni turistiche nei pressi del castello.

Le cose da vedere e da fare

Castello di Castelsardo

Il castello di Castelsardo, ovvero il Castello dei Doria, è il principale sito turistico della città. Ospita il Museo dell’Intreccio del Mediterraneo, un museo di tessitura di cesti, un importante attività dell’artigianato locale. Intorno alle varie stanze e sale del castello ci sono tutti i tipi di prodotti locali, dai tessuti alle reti da pesca ai serbatoi per la conservazione del grano. Il castello fu costruito dalla famiglia genovese dei Doria e per diversi anni Castelsardo, allora chiamata Castelgenovese, era la casa di una sposa Doria: l’eroina sarda Eleonora d’Arborea. Il museo è interessante, soprattutto se si sta pensando di acquistare alcuni prodotti artigianali di tessuti locali da portare a casa. Uno dei pezzi migliori del castello, però, è la sua terrazza in mezzo ai merli, con vista sulla città, lungo la costa, sul mare sul Golfo dell’Asinara e sulla Corsica.

Visitare il Castello di Castelsardo può essere un’esperienza fantastica anche per le famiglie con bambini: di solito questi amano vedere le antiche strutture di fortificazione.

Dopo aver visitato il castello, vale la pena esplorare i vicoli lungo le pendici della cittadella medievale. Ristoranti e caffè hanno i tavoli allestiti tra le scale e le porte, ci sono un paio di negozi turistici e artigianali e la cittadella ha un grande carattere. Le donne anziane sono sedute mentre fanno cenno ai turisti di ammirare le merci esposte, spesso molto elaborate e attraenti, di gran lunga superiori agli oggetti presenti nei negozi di souvenir.

Castelsardo01

Foto Pubblico Dominio

Sotto il castello, scendendo attraverso i vicoli a sinistra, a fianco della cinta muraria, ci sono due chieseda non perdere in un tour di Castelsardo. In un cortile a destra c’è una piccola chiesa molto affascinante chiamata Santa Maria delle Grazie. La chiesa è davvero meravigliosa con il suo altare in legno e una galleria in pietra ad arco. Proseguendo lungo la pista, arroccata su una terrazza affacciata sul mare, c’è la cattedrale di Castelsardo. L’edificio è molto suggestivo ed offre dei tramonti imperdibili, quando la sua facciata di pietra scura assume pittoresche tonalità calde. La cattedrale, dedicata a Sant’Antonio Abate, contiene una pala d’altare pregiata creata da un artista del XV secolo conosciuto solo come il Maestro di Castelsardo. La cripta contiene un museo di arte sacra.

Dalla terrazza dalla cattedrale, il visitatore può ammirare erbosi pendii verdi che scendono passando per un livello più basso di fortificazioni e poi giù per la costa rocciosa. Sentieri e passi sono stati disposti su questi pendii e questa è una bella zona da esplorare a piedi, arrampicandosi giù fino al mare per fare un picnic prima di tornare verso la cittadella o lungo i pendii della parte moderna della città.

Nella parte bassa del paese, ci sono diversi negozi di souvenir specializzati in artigianato locale che meritano uno sguardo.

Shopping tra i negozi di artigianato locale, arte e cultura caratterizzano uno dei più bei paesi della Sardegna, che offre scenari e paesaggi meravigliosi e variegati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *