Cosa vedere negli USA

time-square

Gli Stati Uniti sono uno dei paesi più grandi al mondo, uno di quelli che, turisticamente parlando, è spesso cercato ed apprezzato da persone che arrivano da ogni parte del mondo. Nel paese a stelle e strisce, New York è spesso la prima meta da raggiungere, ma gli States non solo la “Grande Mela”, anzi. Vediamo, allora, cosa vedere negli Stati Uniti, distinguendo delle aree geografiche ben precise.

Costa Ovest, la West Coast

Una delle aree più affascinanti del paese, una zona molto estesa che include la California, città dove Los Angeles e San Francisco valgono indubbiamente una visita, ma anche l’Arizona, con lo spettacolare Grand Canyon e l’omonimo Parco Nazionale, la Monument Valley (che è condivisa con lo Utah) e l’Antelope Canyon, una delle meraviglie più belle del paese, accessibile solo attraverso uno dei tour ufficiali organizzati dal parco. Su quest’area degli USA si trova anche il Nevada, famoso sia per l’Area 51 che per la città di Las Vegas, la patria dei casinò.

L’area centro-sud degli Stati Uniti, con il Texas in testa, la bellissima città di Houston, un’area dove gli anni non sembrano passati e dove si possono ancora scovare misteri e segreti da scoprire. Avete presente quella sensazione di “cose giganti” che vi avvolge quando venite negli States per la prima volta? Quelle macchine grandissime che le nostre europee sembrano impallidire, gli hamburger giganti, e così via? Ecco, se non avete visto gli “standard del Texas”, non avete visto nulla.

La parte centrale del paese è di gran lunga la più tranquilla da un punto di vista delle abitazioni. Qui le strade lunghe ed infinitamente lunghe si snodano per miglia e miglia di “nulla”.

L’area dei Grandi laghi, al confine con il Canada, una delle più particolari ed emozionanti. Si parte dalla città di Chicago, una di quelle storiche del paese, da dove parte anche la mitica Route 66, fino ai laghi che gli States condividono con i vicini del nord, come ad esempio quelli dello stato del Michigan e del Minnesota, lo stato con il maggior numero di laghi in assoluto, oltre 10.000 .

La East Coast, da nord a sud. Non ci sono parole per descrivere quest’area del paese, una delle più amate per i turisti che arrivano dall’Italia e dall’Europa in generale. La città di New York, una delle più belle al mondo, quella che “non dorme mai”, con Times Square a fare da cornice al centro cittadino, le mitiche strade dello shopping, la favolosa Coney Island, per fare un bagno in pieno oceano, e tanto altro.

Sul lato est degli Stati Uniti c’è anche la bellissima città di Philadelphia, dove il Museum of Art e il National Historical Park sono da non perdere, ma anche Washington, sede della White House, abitazione del presidente degli Stati Uniti, fino al Sud e Nord Carolina, senza dimenticare ovviamente la Florida, con la città di Miami che spicca su tutte.

Le 10 attrazioni più visitate degli Stati Uniti

Dopo aver fatto questa panoramica delle aree geografiche in cui è possibile dividere gli Stati Uniti, vediamo una classifica delle 10 attrazioni, secondo noi, da visitare in questo 2016:

  • Park a New York, il parco più grande della città americana, un vero e proprio polmone verde all’interno della città. Se volete vederlo tutto, a piedi, è possibile, ma dovete mettere in conto almeno 6 o 8 ore di passeggio;
  • Le fontane del Bellagio a Las Vegas, uno dei casino più noti della città del Nevada. Il nome, Bellagio, è ripreso dall’omonima città del nord Italia, e le fontane che si trovano di fronte all’ingresso sono un vero spettacolo;
  • MET di New York, il Metropolitan Museum of Art, uno dei musei più visitati ed affascinanti della città della East Coast;
  • Memoriale per l’11 settembre, eretto per ricordare le vittime del terribile disastro che sconvolse la città e il mondo intero oramai 15 anni fa;
  • Il Grand Canyon, uno dei parchi nazionali più famosi del mondo, una delle tappe “obbligate” per chi decide di visitare il paese in lungo e in largo;
  • La Route 66. Anche se non è propriamente un’attrazione, è una strada da non perdere. Nota anche come “The Mother Road”, taglia il paese in due, da Chicago a Los Angeles. Un pezzo di storia “made in USA”;
  • Alcatraz, un tempo famosa per essere una prigione fortezza, oggi è sede di un tour organizzato che permette di entrare nell’atmosfera e farla propria, sentirla sulla pelle;
  • Golden Gate Bridge, California, il ponte che collega la città di San Francisco con la Contea Marin. Dal 1937 al 1964 ha vantato l’invidiabile primato di essere il ponte sospeso più lungo al mondo;
  • Ponte di Brooklyn, a New York, è il ponte che collega l’area di Brooklyn con quella di Manhattan. Si può percorrere in auto o a piedi, e in ogni caso è uno spettacolo, soprattutto se lo vedete illuminato di notte.
  • Le spiagge di Miami e Los Angeles, se amate il mare e vi trovate in una di queste due città, un giro in spiaggia e un tuffo nelle acque oceaniche è d’obbligo.

Suggerimenti finali per visitare gli Stati Uniti

Come consiglio finale possiamo dirvi di ritagliarvi almeno 15 giorni oltreoceano, in fondo con un fuso orario di diverse ore i primi due giorni vi sentirete un po’ fiacchi. Inoltre, fate un bel corso di inglese per scambiare due parole con gli americani (soprattutto se viaggiate verso le aree centrali del paese, non perdete quest’occasione) e seguite questi nostri consigli per visitare gli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *