Viaggiare in treno, ecco i 10 tragitti più belli d’Italia

Viaggiare in treno

Con l’arrivo della bella stagione gli italiani riscoprono la voglia di viaggiare alla scoperta di nuove città ed itinerari. Oltre a tantissimi luoghi e città, il nostro bel paese mette a disposizione anche bellissime tragitti per chi ama spostarsi su rotaia utilizzando il treno. Per coloro che vogliono avvicinarsi a nuove città guardando i paesaggi che cambiano lentamente e amano spostarsi utilizzando tale mezzo, oggi andremo a vedere quali sono i 10 viaggi in treno più belli che potete trovare qui in Italia, che vi porteranno alla scoperta di valli, laghi, monti e persino di vulcani.

Nonostante per molti sia considerato un mezzo lento e scomodo da utilizzare, il treno porta con sé un fascino antico che non perde mai il suo valore nel tempo. Proprio per questo è ancora oggi un mezzo di trasporto molto utilizzato anche per viaggi di qualsiasi genere. Questo anche grazie alla sua economicità e alla possibilità di poter trovare in modo semplice offerte e promozioni disponibili attraverso servizi quali www.sfrecciando.it che vi offrono la migliore soluzione possibile per ogni genere di spostamento a mezzo treno. Inoltre, il servizio completo di Sfrecciando, offre anche la possibilità di cercare e prenotare comodi pacchetti treno più hotel per organizzare al meglio il vostro prossimo viaggio.

Se siete pronti a salire in carrozza? Partiamo col vedere il primo dei 10 tragitti più belli presenti in Italia, il primo riguarda la linea Sulmona-Isernia che attraversa le regioni Abruzzo e Molise e che vi presenta il bellissimo panorama della Transiberiana d’Italia. Un viaggio che arriva fino alla quota di 1260 m di altezza sul livello del mare, nel paesaggio compreso tra il Parco Nazionale della Majella e quelli dell’Alto Molise. Troverete i treni regionali in partenza da Sulmona, che vi permettono di cambiare a Castel di Sangro, e che vi porteranno fino ad Isernia facendovi viaggiare su treni storici in legno, che fanno tappa nei borghi storici per visitare le città ed effettuare attività quali il trekking e le degustazioni di prodotti enogastronomici. La prossima manifestazione in programma è prevista a Sulmona il 31 luglio per assistere alla Giostra rinascimentale.

Il secondo tragitto è la linea Bari-Altamura, che vi permetterà di ammirare la fioritura delle orchidee selvatiche lambendo i confini del Parco Nazionale dell’Alta Murgia che presente distese rocciose, colline sinuose, scarpate, pascoli e boschi. Se non avete particolare fretta questo treno è il migliore per visitare questa zona poco conosciuta tra la Puglia e la Basilicata, che vi porterà fino alla città di Matera, capitale della cultura nel 2019.

Continuiamo con la terza linea Genova-Casella che vi permetterà di passare dalle acque del Mediterraneo fino al verde degli ulivi dell’entroterra ligure in un meno di un’ora. La ferrovia delle Tre Valli collega Piazza Marin a Genova con il paese di Casella, attraversando nove piccoli centri storici e tredici gallerie dell’Appennino Ligure. E’ possibile su richiesta noleggiare l’intero convoglio e richiedere un servizio con vetture storiche per gite o matrimoni.

Quarto percorso d’interesse è quello della Tirano-St. Moritz quello che viene chiamato il Trenino Rosso del Bernina, il cui tragitto si snoda tra i valichi, vallate, laghi e viadotti e che offre nella stagione invernale un bellissimo panorama innevato, mentre in primavera un’esplosione di colori e profumi, che potrete annusare grazie alle carrozze cabrio aperte e panoramiche.

Quinto tragitto è la Saline Volterra-Cecina, una vecchia linea dì interesse, dal grande passato storico-letterario e che è stata ispirazione per lo scrittore Carlo Cassola, e che vede la presenza di memorie di Etruschi e Romani, permettendovi inoltre di viaggiare su treni storici con appuntamenti tematici che riportano alla memoria la linea ferroviaria e tutta la sua storia.

 

Un’altra linea di vero interesse e quella Terre di Siena, che vede scorrere un treno a vapore, oppure un convoglio trainato da una vecchia littorina a trazione meccanica, che attraversa il territorio toscano e che vi farà scoprire il tartufo, l’olio novello e il vino Brunello, permettendovi di degustare le specialità locali come i pici, la pasta di Siena e il pecorino.

Settimo itinerario ferroviario è quello della linea Brescia-Iseo, dove è possibile ammirare i pontili galleggianti Floating Piers che collegano Sulzano sulla terra ferma a Monteisola, una delle più grandi isole lacustri d’Europa. Durante l’itinerario potrete ammirare gli splendidi paesaggi di vigneti e quelli della Torbiere, un parco naturale protetto con migliaia di specie di volatili residenti e migranti.

Proseguiamo poi un con un bellissimo itinerario in terra siciliana, denominato la Circumetnea, che gira tutta intorno all’Etna, il vulcano più alto d’Europa, una linea che parte da Catania e arriva a Riposto in un’ora e 13 minuti, attraversando piccoli centri ma anche la mole dell’Etna e che con il biglietto acquistato vi permetterà di partecipare a una visita guidata delle migliori cantine presenti nella zona.

Penultima tratta è la Trieste Opicina, una sorta di tram ibrido, metà a trazione elettrica e metà funicolare, composto da una o massimo due carrozze, che parte dalla città di Trieste per proseguire nella vegetazione lussureggiante che la circonda per arrivare fino in territorio sloveno. Infine l’ultima linea che possiamo annoverare tra le migliori dieci italiane è il Trenino Renon, 6 km su rotaia che vi porterà sull’altopiano del Renon attraverso un mezzo composto da carrozze d’epoca e moderne, che vi permetterà di arrivare fino al borgo di Santa Maria Assunta dove non potete di certo farvi scappare la visita al Museo del Miele Plattner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *