Il Parco Nazionale dei Sibillini

Istituito nel 1993, il Parco Nazionale dei Sibillini si estende al confine tra le Marche e l a parte orientale dell’Umbria. Ben 70.00 gli ettari che sono divenuti un’area protetta importante a livello nazionale, perché amata dai tanti turisti che ricercano un soggiorno di relax, da vivere in contatto e in armonia con la natura.Il Parco Nazionale dei Sibillini comprende gran parte della catena montuosa dei monti Sibillini, il sistema che si estende nell’Appennino centrale e le cui vette raggiungono un’altezza di circa 2500 metri con il Monte Vettore.
Il Parco è caratterizzato, in parte, dalle strette vallate tipiche della dorsale appennina e, in altra parte, dalle depressioni tipiche dell’alta quota, i Piani di Castelluccio, completamenti ricoperti da un manto bianco d’inverno e da colorate fioriture in primavera.

Di elevato interesse naturalistico le specie animali e vegetali che è possibile ammirare passeggiando per il Parco, protette da specifiche Direttive della Comunità europea. Ma il Parco nazionale di Sibillini è interessante anche dal punto di vista storico e culturale, in quanto conserva antichi resti di cotruzioni risalenti al Paleolitico medio. Sono particolarmente rinomati, inoltre, gli squisiti funghi e i pregiati tarftufi che si nascondono nel Parco, che ogni anno radunano appassionati e intenditori provenienti non solo dal nostro Paese, ma anche dall’estero.

CONTATTI
Strada Statale Picena,
62026 San Ginesio Macerata
Tel. 0737 97271

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *