Nel sudest asiatico alla scoperta di Bangkok

Eletta da Travel & Leisure la meta turistica più amata del 2011 (seguita da niente meno che da Roma e da Firenze), la splendida capitale asiatica ammalia con il suo fascino in grado di coniugare le atmosfere passate con quelle future.

Davvero tante le cose da fare e da vedere a Bangkok. Una tappa obbligata è sicuramente il meraviglioso Wat Pho, il più antico templio mai eretto a Bangkok, nonché il più grande. Qui potrete ammirare il rinomato Buddha disteso, alto ben 15 metri e lungo 46 metri, e potrete godere dei rilassanti e tradizionali massaggi thai.

Imperdibile uno dei simboli più noti del sudest asiatico, Wat Arun, il templio costruito nella prima metà del Diciannovesimo secolo e incantevole con le sue guglie torreggianti in porcellanato smaltato.

Meraviglioso anche il Grande Palazzo Reale, un imponente e curato complesso di edifici in cui il vecchio convive con il nuovo. E’ qui che dal 1785 risiedono ufficialmente i re di Thailandia.

Particolarmente amata dai turisti è la casa di Jim Thompson, un ricco commerciante di seta americano che a partire dagli anni Sessanta ha collezionato oggetti artistici provenienti da ogni luogo del sudest asiatico.

A Bangokok potrete ammirare anche il più grande acquario del sudest asiatico, il Siam Ocean World.

Un’esperienza molto suggestiva è poi quella offerta dal Maercato galleggiante di Damnoen Saduak, dov’è possibile fare shopping a bordo di una barca, percorrendo le intersezioni dei canali che giungono fino al centro di questo colorato e ricco mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *