La Giornata Europea della Cultura Ebraica in Italia

Se amate andare alla scoperta di culture lontane dalle nostre, un’ottima occasione è la tredicesima Giornata Europea dell Cultura Ebraica, che si celebra il 2 settembre.

Numerosi gli eventi e le iniziative che interesseranno il nostro Paese per intero, come  ha voluto l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, presieduta da Renzo Gattegna, che ha coinvolto anche ben 28 paesi europei,  tra cui Francia, Spagna, Inghilterra e Norvegia.

Catacombe, musei che custodiscono capolavori dell’arte ebraica, antiche ville e palazzi che raccontano la storia di questo popolo, spesso tormentato, Sinagoghe, ghetti, ma anche musica, rappresentazioni teatrali e risate, com’è nello stile della comicità “witz” tipica del mondo ebraico.

64 le località italiane coinvolte nell’iniziativa del 2 settembre. Tra queste, vi consigliamo una visita alla città capofila, Venezia, che custodisce il più antico ghetto della storia, risalente al lontano 1516: narratori itineranti vi accoglieranno nel Ghetto e la degustazioni di vivande e degli ottimi vini kasher allieterà l’entusiasmante esperienza. Da non perdere anche le Sinaghoghe Tedesca, Canton e Levantina, la cui apertura è gratuita, e la mostra “Jewish Humor in photographs, litography and video” in collaborazione con Ikona Gallery.

Molto affascinante anche il percorso tutto sotterraneo offerto da Roma, con l’apertura per l’occasione delle Catacombe ebraiche di Vigna Randanini, da ammirare con l’ausilio di visite gratuite e con l’itinerario nell’area degli scavi di Ostia Antica. Interessante anche la mostra di Massimo Caviglia, Umorismo sotto la cintura. 30 anni di satira politica, di costume, televisiva e cinematografica.

Anche Torino si prepara per l’occasione, organizzando delle visite guidate alla scoperta della storia delle splendida Mole Antonelliana, nata proprio come Sinagoga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *