Roma: Città del Vaticano e la Cappella Sistina

Roma è una delle Capitali Europee più visitate in assoluto. La mole di turisti che ogni anno la raggiunge e la sceglie come meta delle vacanze è imponente e, nonostante la Crisi, non cessa di aumentare. Secondo l’Unesco (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) il 16% dei beni culturali di interesse mondiale si trovano proprio nella città laziale. Questi dati fanno comprendere il rilievo a livello storico, culturale, artistico e archeologico di Roma, che si presenta ai visitatori come una miscela di passato e presente unica al mondo.

Una delle principali mete turistiche di Roma è Città del Vaticano, un vero e proprio Stato a sé, con una moneta e delle leggi proprie. Quando si arriva in questa enclave dal fascino eccezionale, il primo edificio che ci si trova davanti è la Basilica di San Pietro con il suo suggestivo porticato. Seguendo le Mura Vaticane (e la folla che in genere forma file chilometriche davanti all’ingresso dell’edificio) è facile trovare i Musei Vaticani.

Proprio all’interno dei Musei Vaticani è possibile vedere dal vivo una delle opere d’arte più importante di tutto il globo: la Cappella Sistina. Questa stanzetta papale è interamente ricoperta dagli affreschi di un vero genio dell’arte italiana, Michelangelo Buonarroti. Il “Giudizio Universale” e la “Creazione di Adamo” sono diventati delle icone famose e riconosciute in tutto il mondo al primo sguardo.

Insieme a Michelangelo, lavorarono agli affreschi della Cappella Sistina anche altri artisti straordinari, come il Perugino e Sandro Botticelli. Le pareti sono, in aggiunta, impreziosite dalla presenza di splendidi arazzi realizzati usando come base dei disegni di Raffaello Sanzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *