Sibari: la meta ideale per una vacanza da sogno

Le vacanze estive sono alla porta e si va alla ricerca delle mete migliori per una vacanza da sogno. Vogliamo per questo motivo dare un validissimo suggerimento, ossia quello di organizzare la vacanza della prossima estate a Sibari, graziosa frazione di Cassano allo Jonio, nel cuore della Calabria.

Si tratta di una meta che viene sempre più scelta per le sue tante bellezze naturalistiche, ma anche per quelle architettoniche, grazie che qui ci sono degli scavi archeologici molto importanti. Inoltre, chi ama viaggiare in barca, qui ha il suo luogo ideale dato che, presso quelli che vengono definiti come i Laghi di Sibari, si ha la possibilità di far attraccare barche di ogni dimensione, tanto che viene definito come uno dei porti turistici più importanti nel Mediterraneo.

Si tratta, quindi, di una località di mare che, però, affonda le sue radici in un periodo molto remoto. Possiamo, infatti, dire che la città di Sybaris nacque circa 2.700 anni fa, ossia nel 710.a.C. verso la fine del regno di Romolo, nel luogo in cui sorgeva da tempo una colonia di Achei. Nacque, quindi, come colonia greca e, in quanto tale, non poteva che essere ubicata vicino al mare. In zona, inoltre, c’erano anche due fiumi, il Sibari e il Crati, che favorivano ulteriormente lo spostamento e il transito di merci. Proprio per questo motivo, la cittadina nacque come un modesto insediamento per poi diventare una delle città più potenti della zona.

Da quel momento, Sibari divenne la base con più rapporti commerciali con quelli che erano i maggiori porti orientali dell’epoca. Tuttavia, tutta questa grandezza non piacque molto a città più grandi, come la vicina Crotone che, nel 510 .C, distrusse Sibari. Solo 66 anni dopo, venne lì fondata Thurii, città nata per volere di Pericle che, però, non riuscì mai ad avere la stessa grandezza di Sibari.

SybarisFoto CC-BY-SA 2.0 di Peter Stewart

Chi vuole riscoprire il fascino dell’antica Sibari, può visitare quelle che sono le rovine della città greca, che si trovano nel Parco Archeologico della città, che è uno dei punti di maggior interesse in tutto il sud Italia e non solo. Gli scavi archeologici in questione riportano alla luce quella che era l’antica Sybaris e si divide in diverse aree. La prima è quella del parco dei Tori, dove si trovano quelli che sono i resti del quartiere settentrionale di Sybaris. La seconda zona è quella del parco del Cavallo, dove si trovano i resti di Copia. Anche nelle località di Stombi e Casa Bianca sono stati eseguiti altri scavi, che si accostano a quelli del Parco dei Tori e del Parco del Cavallo. Nei pressi del fiume Coscile è stata rinvenuta la necropoli risalente all’età di ferro di Torre del Mordillo, che è stata scoperta nel 1888, mentre vicino a quella che è la stazione della cittadina si trova il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, nel quale sono custoditi tutti i corredi delle tombe greche. Si deve anche sottolineare che gli scavi in questione non sono ancora terminati, anche perché l’antica città è in parte ancora sepolta.
Come anticipato all’inizio, la zona è famosa anche per i Laghi di Sibari che distano pochissimo dal centro città e dalla Marina di Sibari. Si tratta del più grande centro nautico di tutto il Mediterraneo e, pertanto, è uno dei porti turistici maggiori sia per chi va in Africa che per chi deve arrivare sulle coste della Grecia. In zona ci sono anche dei complessi residenziali, che rendono il tutto il più grande centro turistico di tutto lo Jonio. Qui si trovano oltre 2000 posti barca, un centro commerciale con ristorante, pizzeria, supermarket, farmacia e negozi vari, cinema, bar ecc: tutto quello che si desidera per una vacanza coi fiocchi.

Per il relax, le Terme Sibarite sono il massimo. Anche queste si trovano nei pressi di Cassano allo Ionio e si sviluppano su una bellissima collina dalla quale si gode di una vista speciale di tutta la Piana di Sibari. Si deve sottolineare che queste terme erano frequentate già in età molto antica, proprio perché si ritiene che le acque della zona abbiano delle notevoli proprietà terapeutiche.

Il tutto, ovviamente, si affianca a un mare molto bello e a delle spiagge tutte da scoprire, che rendono questa zona una delle più belle in assoluto di tutta la Calabira jonica. Proprio per tutte le caratteristiche appena elencate, questa sarà una delle mete più gettonate non solo dell’estate 2016, ma di molte altre, dato che la zona è in continua espansione e sempre più viene prescelta come località ideale per le vacanze non solo di famiglie numerose con bambini al seguito, ma anche per chi desidera scoprire un territorio ancora poco battuto e apprezzato. E a proposito di famiglie e bambini, secercate un resort nella zona dove trascorrerre delle piacevoli vacanze si consiglia il Minerva Resort che offre tantissime attività per bambini e ragazzi vedi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *