Alla Scoperta del parco del Morvan

Il parco del Morvan ( Parco Naturale Regionale) è stato creato nel 1970 e  possiede un ricco ecosistema, con foreste, pascoli e fiumi. Il Morvan si trova ai confini dei dipartimenti dell’Yvonne della Nièvre, della Côte-d’Or e della Saona e Loira.

Il  Morvan rappresenta la meta ideale per sportivi e amanti della natura.

Vezelay

Vezelay è una piccola comune di appena 500 abitanti, ma ha una magnifica basilica che ogni anno è visitata da molti turisti e pellegrini.

Questo villaggio nei confini del parco Morvan è anche noto per i suoi vigneti e le rovine nelle vicinanze delle mura che un tempo proteggevano la città.

La chiesa di Sainte-Marie-Madeleine de Vézelay

La Basilica di Santa Maria Maddalena a Vézelay fu costruita nel XII secolo, ma rimaneggiata e restaurata nella sua storia.

All’epoca  si diceva che possedeva le  reliquie di Maria Maddalena per attirare i pellegrini sulla strada per San Giacomo de Compostela.

Oggi è un patrimonio dell’umanità dall’Unesco, in particolare per la sua notevole navata.

Il Castello di Bazoches

Situato vicino a Vezelay, a nord-ovest del parco del Morvan, il comune di  Bazoches ospita questo antico castello costruito nel XII secolo e modernizzato fino al XVII secolo.
Ha accolto il maresciallo Vauban, grande personaggio del regno di Luigi XIV.
È possibile visitare il castello e i suoi  giardini che sono mantenuti in buono stato.

Saulieu e il dolmen de Chevresse

Saulieu è un comune di 2.500 abitanti con un grande fascino per la presenza di molte vecchie case restaurate, dalla Basilica di San Andoche dalla graziosa guglia (visibile sullo sfondo della foto).

Il municipio e la piazza del mercato sono anche luoghi da scoprire.

Nella vicina Saint-Brisson, si può osservare il dolmen de Chevresse.

Uchon e le sue strane forme rocciose

Al’estremo  sud del Parco Morvan, intorno alla città di Uchon, è possibile vedere le rocce del carnevale d’Uchon, formazioni naturali di granito, con un’ampia panoramica del Morvan sullo sfondo.

La  più famosa è la formazione rocciosa nota come la pietra friabile, una enorme roccia di forma ovale quasi perfetta.

La roccia di Solutré, sito naturale sorprendente


A pochi km da Macon, questa formazione rocciosa è sorprendente.
Le prime tracce di vita risalgono alla preistoria. Ai suoi piedi sono cresciuti molti vigneti.

La Cascata del salto di Goloux

Situato nella omonima città, il Gouloux è una piccola cascata alta 10 metri, dove il corso d’acqua “le caillot “, scorre bruscamente.

Accanto alla cascata ci sono due muri in rovina che rappresentano due vecchi mulini

Il lago di Settons e la sua diga

Abbastanza conosciuto nel Morvan perché ospita anche uno base nautica da diporto, il lago Settons è anche visitato per la sua impressionante diga.

Fa parte dei più grandi laghi del Morvan con l’approvvigionamento idrico di Panneciere-Chaumard (367 ha).

Scopri la vecchia città di Avallon

La  città di Avallon è molto antica, le  sue origini risalgono a prima della conquista romana della Gallia.

Il centro storico mostra anche alcuni edifici importanti come la casa dei signori Domecy, il municipio e la torre dell’orologio

Per leggere altri post e informazioni: www.comeviaggiareinformati.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *